Home Italiano English Español Nederlands Svenska Dansk Deutsch Ruski 繁 Tutte le pagine Chi siamo Contatti
 
La Storia della Terra

La Storia della Terra
Il nostro universo ha quasi 50 trilioni di anni e si materializzò da un'idea del Creatore. La Terra ha più di 600 miliardi di anni. Ebbe una forma gassosa per quasi tutto quel tempo fino a circa 70 miliardi di anni fa. In quel momento la Terra iniziò lentamente a prendere forma. Noi chiamiamo il nostro pianeta "Terra" ma nell'universo è conosciuta meglio come "Gaia". Tanto tempo fa era molto più comune il nome "Shan". I primi visitatori alieni atterrarono sul nostro pianeta più di un miliardo di anni fa; erano un gruppo di rettili. Da allora il viavai è stato continuo.

La civiltà mondiale attuale è la terza che sia mai esistita. La prima venne chiamata Iperborea o Ibornea. Di essa non si sa molto ma se vogliamo credere al canalizzatore e contattato Sheldan Nidle ed al suo libro "Your First Contact" (1), era formata da gruppi di esseri intelligenti simili ai rettili, ai dinosauri ed alle balene. Queste ultime avevano un aspetto molto diverso da quello attuale perché vivevano sulla terra e "erano totalmente coperte da pelo, avevano musi ed orecchie lunghi ed erano alte circa 1,50 metri". Questi tre gruppi vissero insieme per milioni di anni in pace fino a che questa fu turbata da visitatori malevoli provenienti dalla costellazione di Orione. Otto milioni di anni fa ci fu poi una guerra nucleare.

Sappiamo molto di più della seconda civiltà, formata da Atlantide e Lemuria (oppure Mu). Parecchi libri sono stati scritti su di esse e parecchie persone hanno molti ricordi di vite passate, trascorse in quel periodo. Erano civiltà tecnologicamente e spiritualmente avanzate, molto più di noi. Lemuria venne fondata da alieni in un gruppo di isole dell'oceano pacifico. Atlantide nacque dopo, nell'oceano atlantico. Entrambe le civiltà erano in contatto con nazioni aliene e vissero centinaia di migliaia di anni in pace.

Disegno approssimato che indica dove si trovavano Atlantide e Mu (Lemuria)

Vecchia mappa che indica approssimativamente dove si trovavano Atlantide e Mu (Lemuria).


Alla fine del ciclo di 26.000 anni tra di loro iniziarono dei conflitti e Lemuria venne distrutta da Atlantide. La stessa Atlantide venne distrutta alla fine dell'ultimo ciclo di 11.500 anni, erano stati troppo avventati nei loro esperimenti, come, per esempio, la creazione di portali. Fu un periodo di disastri naturali senza precedenti; a causa di una frattura nella crosta terrestre e di uno spostamento dell'asse terrestre questo impero mondiale venne ingoiato dal mare. In quei periodi turbolenti molti lemuriani ed atlantidei fuggirono sotto terra ed i loro discendenti ci vivono ancora ai nostri giorni.

Quest'opera d'arte faceva un tempo parte della città maya di Tikal, in Guatemala. Probabilmente illustra la caduta di Atlantide. Essa non si adattava al pensiero prevalente e, quando un archeologo tedesco la portò in Germania, venne "accidentalmente" distrutta durante la seconda guerra mondiale

Quest'opera d'arte faceva un tempo parte della citta maya di Tikal in Guatemala. Probabilmente illustra da caduta di Atlantide. Essa non si adattava al pensiero prevalente e, quando un archeologo tedesco la portò in Germania, venne "accidentalmente" distrutta durante la seconda guerra mondiale


La Terra è in crescita

Proprio come la maggior parte dei pianeti e delle lune, la Terra è cava al suo interno. Lo spessore della croste terrestre è di circa 1.100 chilometri e la gravità è causata dalla crosta. Esistono parecchi corridoi che portano dall'esterno all'interno. Ad entrambi i poli ci sono grandi aperture. La crosta può venir paragonata al formaggio svizzero: in molti posti, ma non dappertutto, si trova il magma. Ci sono caverne e voragini lunghe centinaia di metri. All'interno del globo,esiste una civiltà, ben superiore alla nostra, chiamata Agartha, con circa 120 città sotterranee. Le zone senza magma vengono usate per collegare le città satelliti con la "zona interna". La maggior parte delle città gode di un eco sistema totalmente indipendente.

Quando la Terra assunse la sua forma solida era molto più piccola di adesso. Negli anni e sotto l'influenza della forza centrifuga – l'equatore gira a più di 1.600 chilometri all'ora –il pianeta è cresciuto significativamente. Sta ancora crescendo un paio di pollici all'anno. 200 milioni di anni fa la sua circonferenza era un quarto di quella attuale e la forza di gravità era molto inferiore. Ecco perché i dinosauri poterono diventare dei mostri enormi, pesanti persino 80 tonnellate. Con la forza di gravità attuale soffrirebbero sicuramente di dolori fisici, di rottura di ossa, di insufficienza cardiaca, ecc.

A quel tempo tutti i continenti erano collegati e coprivano la Terra intera. Grandi zone che oggi sono terrestri allora erano coperte da mari bassi. Questo è il motivo per cui sono stati trovati fossili di animali marini nei posti più strani, come per esempio nell'entroterra americano.

Poiché la Terra stava crescendo, i continenti vennero spezzati e larghe zone si asciugarono. La separazione dei continenti non venne fatta da forze misteriose che spostarono a caso le placche tettoniche, come dichiarano i seguaci del modello "Pangea". Questi scienziati sono ancora sconcertati dal fatto che il fondo oceanico in alcuni posti abbia solo decine di milioni di anni mentre le placche sulla terraferma abbiano miliardi di anni. Questo si spiega considerando che la crescita della Terra avviene lungo le faglie del fondale oceanico, che corrono all'incirca in maniera verticale sul pianeta.

La Terra come era 200 milioni di anni fa e come è adesso

La luna

La nostra Luna è artificiale, cava ed all'interno ha una struttura metallica. Esistono delle rovine (2) e delle piramidi su di essa ed anche molte basi sotterranee. Sono principalmente sul lato oscuro della luna. Molto tempo fa la Terra aveva due lune naturali. Una venne distrutta durante gli attacchi di Atlantide e Lemuria. Alieni hanno poi rimpiazzato l'altra luna con quella di oggi, che si trovava in un altro sistema solare.

Come tocco finale la luna, che è 400 volte più piccola del sole, venne sistemata ad una distanza dalla Terra che è 400 volte più piccola di quella dal sole. In questo modo, entrambi i corpi celesti ci sembrano della stessa grandezza e di tanto in tanto possiamo goderci delle magnifiche eclissi del sole, con tanto di corona.

La convinzione che la luna giri attorno alla Terra e che la Terra giri attorno al sole non è totalmente corretta perché il sole non è immobile. Viaggia a gran velocità nello spazio e noi viaggiamo con esso. Pertanto, i pianeti e le lune si spostano nello spazio con un movimento cilindrico.

La luna è un mondo ricco di colori (3) ed ha un'atmosfera leggera. Ci sono acqua e ghiaccio. Vi crescono l'erba ed altre piccole piante, come un tipo di patata. Le fotografie della luna che vengono pubblicizzate dalla NASA, sono pesantemente manomesse e viene tolta ogni traccia di colore o di vita. Il pubblico, pertanto, continua a credere che la luna sia un mondo polveroso e senza vita.

Anche l'atterraggio americano sulla luna del 1969 è stato circondato da disinformazioni. Sebbene l'allunaggio sia effettivamente avvenuto, la maggior parte delle immagini uscirono da uno studio di Hollywood, secondo gli ordini del presidente Nixon. Durante l'effettivo allunaggio ci furono così tanti UFO venuti a dare un'occhiata che sarebbe stato impossibile mostrare tali fotografie al pubblico. Questo fu molto frustrante per gli astronauti che, una volta tornati a casa, furono costretti al silenzio sotto giuramento e vennero tenuti fuori quanto più possibile dalla pubblicità. Nel 1994, Neil Armstrong, durante una rara apparizione pubblica parlando con una nuova generazione di astronauti disse: "Esistono grandi idee ancora nascoste, possono esserci delle svolte per coloro che riescono ad eliminare le barriere a protezione della verità." (4)

La luna di fronte alla Terra


la vetrina di Dio

La nostra Terra è uno dei più bei pianeti esistenti. A volte nell'universo viene chiamata la "vetrina di Dio". Non esiste in un altro posto una tale varietà di panorami e di forme di vita. Esistono moltissimi pianeti con montagne, deserti o giungle ma non molti li hanno tutti insieme. Ecco perché il nostro pianeta è stato storicamente coinvolto in molte guerre galattiche e veniva considerato come un trofeo.

Quella battaglia aperta, che vide astronavi della Luce e degli oscuri inseguirsi nei nostri cieli, proprio come una scena di "Guerre Stellari" accadde molto tempo fa. Oggi prevale la pace galattica sebbene non sia mai stata firmata ufficialmente. Entrambi i fronti erano sfiancati dalla continua guerra durata milioni di anni che costò un numero infinito di vite e che non designò un netto vincitore.

In passato esisteva un altro pianeta fra Marte e Giove, chiamato Maldek, Limona, Tiamat oppure Pax. Venne distrutto in una guerra. Oggi tutto ciò che rimane è la fascia degli asteroidi ed il cosiddetto 'pianeta nano' Cerere. La Federazione Galattica ha effettivamente in programma di ripristinare in futuro questo pianeta somigliante alla Terra

In passato esisteva un altro pianeta fra Marte e Giove, chiamato Maldek, Limona, Tiamat oppure Pax. Venne distrutto in una guerra. Oggi tutto ciò che rimane è la fascia degli asteroidi ed il cosiddetto 'pianeta nano' Cerere. La Federazione Galattica ha effettivamente in programma di ripristinare in futuro questo pianeta somigliante alla Terra.


  La popolazione attuale

La civiltà mondiale odierna è un caso unico nell'universo: nell'Era dei Pesci il nostro pianeta era destinato ad essere il posto in cui le anime avrebbero fatto esperienza della dualità (il bene ed il male insieme nella stessa società). Essa favorisce la crescita spirituale dell'anima. Per creare la massima separazione possibile tra gli umani stessi ed il resto dell'universo, la Terra venne messa in quarantena. Ciò significa che i membri della Federazione Galattica non potevano avere nessun contatto con noi e potevano solo monitorarci a distanza.

Alcune razze aliene negative però disattesero spesso le Leggi Universali, e visitarono la Terra, con tutte le conseguenze che questo portò. Tuttavia questo fatto ben si adatta allo scenario della dualità e per questo la Federazione Galattica non intervenne. Sarebbe intervenuta solamente se le razze aliene avessero minacciato di alterare l'equilibrio della vita sulla Terra, per esempio se avessero progettato di sterminare l'umanità utilizzando virus o guerre nucleari oppure se i loro burattini umani avessero voluto viaggiare al di fuori del sistema solare.

La popolazione che si è evoluta in queste circostanze isolate viene vista con un misto di meraviglia e di incomprensione dalle civiltà che ci osservano. Da una parte sembriamo esseri amorevoli e capaci di creare cose meravigliose, come hanno dimostrato innumerevoli artisti ed artigiani. Dall'altra parte invece siamo a volte estremamente crudeli e sconsiderati anche contro la nostra stessa gente ed il pianeta che ci ospita.

Siamo l'unica civiltà dove esiste il denaro ed al quale è stato dato un enorme potere, dove la scienza non considera seriamente Dio e la vita aliena e dove l'energia libera non è ancora stata diffusa nella società civile. Di quest'ultimo fatto però noi non abbiamo colpa perché molti inventori che volevano introdurre idee rivoluzionarie a beneficio dell'umanità furono messi a tacere dagli illuminati. Considerate Nikola Tesla che, all'inizio del secolo passato, sviluppò parecchi dispositivi ad energia zero perfettamente funzionanti ma venne bloccato.

La Terra è conosciuta come il "pianeta prigione" dove vanno le anime provenienti da tutto l'universo per risolvere il proprio karma negativo (anche se non sempre ci riescono). Questa è la situazione finché questo ciclo non si completa, cosa che sta succedendo proprio in questi tempi.

Moltissimi animali e piante su questo pianeta sono il risultato di visite aliene in un passato lontano. I girasoli, per esempio, la canapa indiana ed il granoturco non ci sarebbero mai stati se non fossero stati portati da un'astronave molto tempo fa

Moltissimi animali e piante su questo pianeta sono il risultato di visite aliene in un lontano passato.
I girasoli, per esempio, la canapa indiana ed il granoturco non ci sarebbero mai stati se non fossero stati portati qui su un’astronave molto tempo fa



  La Terra è un essere vivente

Ciò di cui la maggior parte della gente non si rende conto, specialmente in occidente, è che la Terra stessa è un essere vivente. E' un essere altamente evoluto che sa esattamente che cosa succede su, dentro ed attorno a sé. Secondo Matthew Ward, lo spirito di un ragazzo trapassato che comunica con sua madre dal cielo, l'anima di Gaia è sempre rimasta nella quinta dimensione (5). In questo ciclo però, la negatività presente qui sulla Terra ha portato il suo corpo a finire nelle profondità della terza dimensione. Anche questo finirà presto perché con l' Ascensione il corpo e l'anima di Madre Terra si riuniranno.

------------------------------------------------------------------------------------


Share |



Un grazie sentito a tutti coloro che, con una donazione, desiderano aiutare il nostro lavoro
Grazie mille !!

he's a spacer